Diritto Civile

Donazione liberatoria, obbligazione naturale, liberalità d’uso. Profili comuni e differenziali

di Carmen Oliva   I profili che differenziano alcune fattispecie negoziali rispetto ad altre, spesso,  non sono così marcatamente definiti da tracciare nette linee di confine tra le varie figure giuridiche. Fermo restando che l’inquadramento giuridico di un istituto o di un negozio non può essere fatto discendere semplicemente dal[…]

Leggi di più »

RESPONSABILITÀ PATRIMONIALE DELLE ASSOCIAZIONI NON RICONOSCIUTE, DEI PARTITI POLITICI E SOTTOPONIBILITÀ A FALLIMENTO DELLE FONDAZIONI D’IMPRESA

R di Sara Agrifoglio – Ai sensi dell’art. 2740 c.c. ciascun soggetto risponde delle obbligazioni contratte con tutti i suoi beni presenti e futuri. Il legislatore ha infatti imposto tale regola nel tentativo di preservare la sicurezza dei traffici giuridici, con l’intenzione di tutelare l’affidamento dei terzi e dotare il[…]

Leggi di più »

ASSUNZIONE DI DEBITO ALTRUI E INVALIDITA’ DEL RAPPORTO SOTTOSTANTE

Maria Francesca Demuro Il Libro IV, Titolo I, del codice civile contiene un’articolata disciplina dedicata alle “obbligazioni in generale”, rispetto alle quali, tuttavia, non viene fornita alcuna puntuale definizione. Le disposizioni collocate in apertura del Titolo I, infatti, forniscono indicazioni di carattere generale ed enunciano alcuni elementi essenziali dell’obbligazione, ma[…]

Leggi di più »

I VINCOLI NON GIURIDICI E LE FORME DI TUTELA ESPERIBILI AVVERSO LA LORO VIOLAZIONE I vincoli non giuridici costituiscono una categoria dibattuta e controversa, di difficile inquadramento sistematico. Ed infatti, già a monte non appare agevole distinguere un vincolo giuridico da un vincolo non giuridico, dovendosi necessariamente far riferimento anche[…]

Leggi di più »

LE LIMITAZIONI ALLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE DERIVANTI DAI REGOLAMENTI CONDOMINIALI, LA NATURA GIURIDICA DEI REGOLAMENTI E LA LORO OPPONIBILITÀ AI TERZI ED AGLI AVENTI CAUSA

Il diritto di proprietà trova espresso riconoscimento e specifica tutela già nell’art. 42 della Costituzione, nonché esplicita consacrazione nelle più importanti convenzioni sovranazionali (art. 1 prot. 1 della CEDU ed art. 17 della Carta di Nizza). Guardando poi al gradino immediatamente inferiore nella gerarchia delle fonti, il diritto in parola[…]

Leggi di più »

L’INTEGRAZIONE DEL CONTRATTO ATTRAVERSO I PROVVEDIMENTI DELLE AUTORITA’ AMMINISTRATIVE INDIPENDENTI

Il contratto, ai sensi dell’art. 1321 cc, è l’accordo di due o più parti rivolto a costituire, regolare o estinguere tra di esse un rapporto giuridico patrimoniale. L’ordinamento, nell’ottica di garantire e favorire la circolazione dei traffici, della ricchezza e degli scambi commerciali (anche alla luce degli artt. 41 e[…]

Leggi di più »

APPLICABILITA’ DELLA DISCIPLINA ANTI-USURA AGLI INTERESSI MORATORI

L’applicabilità della disciplina antiusura agli interessi moratori, questione complessa ed in parte ancora oggi aperta e dibattuta, non può prescindere da un breve excursus storico-sistematico dell’evoluzione che ha interessato proprio la legislazione anti-usura nell’ordinamento italiano. L’ordinamento, infatti, combatte tale odioso e pericoloso fenomeno con una vasta gamma di strumenti, sia[…]

Leggi di più »

Il preliminare di immobile affetto da irregolarità urbanistiche.

di Carmen Oliva L’individuazione della patologia del preliminare avente ad oggetto un immobile affetto da irregolarità urbanistiche è stata al centro di un forte dibattito giurisprudenziale, non ancora sopito, che ha preso le mosse dalle innumerevoli e frastagliate  disposizioni previste dalle leggi in materia urbanista contro il crescente fenomeno dell’abusivismo[…]

Leggi di più »

LA COMPATIBILITA’ TRA OBBLIGAZIONI SOLIDALI E VINCOLO DI SUSSIDIARIETA’

LA COMPATIBILITA’ TRA OBBLIGAZIONI SOLIDALI E VINCOLO DI SUSSIDIARIETA’ Le obbligazioni solidali sono riconducibili alle obbligazioni plurisoggettive, ossia a quei rapporti obbligatori che vedono l’intervento di una pluralità di soggetti, dal lato attivo o dal lato passivo. Ed infatti, ai sensi dell’art. 1292 cc, l’obbligazione è in solido quando più[…]

Leggi di più »

LE LIMITAZIONI ALLA PROPRIETA’ IMMOBILIARE DERIVANTI DAI REGOLAMENTI CONDOMINIALI, LA NATURA GIURIDICA DEI REGOLAMENTI E LA LORO OPPONIBILITA’ AI TERZI E AGLI AVENTI CAUSA

Maria Francesca Demuro Il libro III del codice civile, relativo alla proprietà, contiene nel Titolo VII, Capo II, un’apposita disciplina dedicata al condominio di edifici, il quale si caratterizza per l’esistenza di più unità immobiliari facenti capo a diversi proprietari. Mediante tale articolato normativo, il legislatore si preoccupa di dettare[…]

Leggi di più »
1 2 3 8